Rifugio Genova
Italiano Deutsch English Facebook

Il Rifugio Genova - Bartolomeo Figari

Il rifugio Genova-Figari sorge tra due laghi: il Brocan, lago alpino naturale e l’invaso artificiale del Chiotàs, uno dei più grandi d’Europa. E’ stato donato dall’Enel nel 1981 al CAI di Genova sez. Ligure a sostituzione del vecchio rifugio sommerso dall’acqua dell’invaso stesso. Unisce, alla splendida natura che lo circonda, un’opera di ingegneria umana notevole. Di facile accesso, circondato da prati e dai due laghi, si affaccia sulle pareti delle cime dell’Argentera, che con i suoi 3300 m. è la cima più alta del massiccio, e offre l’occasione per ammirare le numerose specie di animali: stambecchi, camosci, marmotte, ermellini, aquile, insieme a rare specie botaniche quali la sassifraga florulenta, ecc.

La struttura del rifugio presenta al piano terra un locale ristoro con annesso bar dove si possono gustare i piatti della cucina tradizionale piemontese. Tra i piatti più richiesti la polenta condita nei modi più svariati. Al primo piano le camerette a due, tre e quattro posti. Al secondo piano spaziose camerate. I bagni si trovano ai primi due piani della struttura e in un locale esterno, le docce al piano terra ed esterne.

Escursionisti, alpinisti e famiglie possono rilassarsi o divertirsi ad arrampicare sulla piccola palestra di roccia o sulle vie attrezzate a poca distanza dal rifugio, compiere traversate verso gli altri rifugi o impegnarsi sulle vie di arrampicata di tutte le difficoltà che si trovano sulle pareti circostanti.

Testi Copyright © Dario Giorsetti
Foto Copyright © Dario Giorsetti, Roberto Pockaj
Tutti i diritti riservati.
P.IVA 01947070049
 
[Privacy]